Riabilitazione del pavimento pelvico

Aggiornato il: 13 nov 2020

La valutazione del pavimento pelvico viene effettuata su un lettino da fisioterapia e non sul classico lettino ginecologico..

Perché?

La posizione del lettino ginecologico fa si che la muscolatura del pavimento pelvico sia in tensione e che il bacino sia in posizione non neutra, oltre al fatto che la paziente si senta più rilassata essendo meno “esposta”.


Il trattamento riabilitativo del pavimento pelvico contempla l’esercizio muscolare, ma quali sono le problematiche che portano a tale riabilitazione??

  1. Turbe della statica pelvica (prolasso genitale) con l’obbiettivo di rinforzare il sistema di sostegno migliorando la sintomatologia correlata al prolasso

  2. Incontinenza urinaria da sforzo con l’obbiettivo di utilizzare la contrazione perineale per inibire lo stimolo impellente e l’urgenza

  3. Incontinenza fecale e ipotonia anale

  4. Incontinenza urinaria maschile dopo interventi chirurgici con l’obbiettivo di supplire mediante il perineo

  5. All’eventuale lesione dello sflintere

  6. In preparazione e dopo interventi di chirurgia pelvica per garantire un sistema di sostegno tonificato e mantenere nel tempo i risultati della correzione chirurgica

  7. Ritenzione urinaria con l’obbiettivo di ottenere svuotamento vescicale

  8. Alcune problematiche sessuali

  9. Post-partum con l’obbiettivo di ripristinare una meccanica perineale funzionale e preventiva

Prendersi cura del perineo richiede tempo, attenzione e soprattutto formazione e aggiornamento da parte dell’operatore sanitario, per questo motivo è sempre opportuno rivolgersi a veri specialisti in Urologia e Andrologia.

Prenota il tuo appuntamento

0587.734714 (attivo anche il servizio whatsapp) centroyou@baldacci.it

#sflintere #centroyou #lezione #riabilitazione #pavimentopelvico #incontinenza #Urologia #perineo

Post recenti

Mostra tutti